Servizio di Eliosoccorso in Umbria, il ruolo della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno

Siamo molto soddisfatti per l’esito a cui è giunta la Regione Umbria in merito al servizio di Elisoccorso che troverà nell’aeroporto civile di Foligno la sua base logistica; oltre agli importanti benefici che tale opportunità potrà arrecare alla comunità, in termini di maggiore efficienza ed efficacia del servizio sanitario, siamo infatti convinti che tale ulteriore ruolo del nostro aeroporto non possa che aprire una nuova fase di valorizzazione dello stesso e della sua centralità”.

Sulla base di tali presupposti, la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, fortemente impegnata sia in ambito sanitario che in una costante azione tesa allo sviluppo economico locale, intende confermare la propria disponibilità alle istituzioni locali per individuare modalità e strumenti così da rendere questo servizio immediatamente operativo e qualificato, sviluppando ed ottimizzando il sistema di risposta territoriale e di quello intra-ospedaliero nel settore dell’emergenza”.

È quanto sottolinea il presidente della Fondazione, Umberto Nazzareno Tonti, a nome del Consiglio di Amministrazione, nel testimoniare il pieno appoggio e continuità di impegno dell’Istituzione di Palazzo Cattani non solo nell’azione di ammodernamento e nella maggiore funzionalità dell’aeroporto di Foligno, in un’ottica di volano per lo sviluppo del territorio, ma anche nell’individuare e sostenere forme di sostegno, conformi alla mission della Fondazione e funzionali al servizio dell’Elisoccorso.

Non a caso la Fondazione CR Foligno, che ha tra i suoi scopi quelli dell’utilità sociale e dello sviluppo economico locale, è già intervenuta, accanto al Ministero delle infrastrutture e trasporti e al Comune di Foligno, quale soggetto cofinanziatore dei lavori per l’adeguamento della pista e in tempi più recenti ha collaborato con il Consorzio Aeroporto Foligno-Spoleto, non solo per concorrere ad una maggiore operatività dell’aeroporto cittadino, ma anche per l’acquisto e dotazione di un mezzo antincendio e di una stazione di rifornimento carburante per velivoli sempre posizionati all’interno dell’area aeroportuale.

Certamente la rinnovata disponibilità della Fondazione in tale ambito e una cornice istituzionale locale fortemente sensibile a migliorare i servizi alla Persona, è fonte di garanzia per assicurare segni tangibili e concreti per la crescita del nostro territorio e per concorrere ad un maggior benessere collettivo.

Foligno, 12/7/2021


Calamita Cosmica Foligno

Apertura straordinaria per la Calamita Cosmica

Venerdì 6 e sabato 7 agosto 2021 la ex Chiesa della SS. Trinità in Annunziata con l’esposizione permanente dell’opera “CALAMITA COSMICA” sarà visitabile con il seguente orario 10.30-12.30 / 16.00-19.00.

L’ingresso sarà consentito, compatibilmente alle misure e disposizioni anti Covid vigenti, previa prenotazione obbligatoria e successiva accettazione scrivendo a areaistituzionale@fondazionecarifol.it o via WhatsApp al numero 3408678214.


A Settembre la mostra di Shozo Shimamoto al CIAC

A Settembre 2021 il CIAC ospiterà la mostra di Shozo Shimamoto ‘Le grandi opere’. Presto aggiornamenti e notizie, su questo sito e sui canali social della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno.


La Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno sostiene i lavori di restauro dell’opera d’arte “L’Annunciazione”

È bene che tutto ciò che costituisce bellezza e ricchezza di una città sia fruibile da parte di chi vive nella città stessa ed anche di chi vi accede in particolare per scopi turistici, per interesse artistico, culturale e storico o per semplice curiosità.

Con questo spirito ed ispirandosi alle proprie finalità, la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, da sempre impegnata nella tutela e valorizzazione del patrimonio storico e artistico locale, ha voluto dare un’ulteriore testimonianza della propria azione e sensibilità in ambito culturale.

Ciò, aderendo ad un’azione progettuale del Lions Club Foligno, il quale, nell’intento di prendere attivo interesse al bene culturale della nostra città, si è reso promotore del recupero dell’opera del Gandolfi, ora di proprietà della Parrocchia di S. Feliciano, da vari decenni non fruibile da alcuno in quanto collocata sin dal 1928 nella Chiesa di Sant’Apollinare, da vari anni inaccessibile, ed essendo stata poi destinata ad operazioni di restauro una volta reperite le necessarie risorse.

Il dipinto è intitolato “L’Annunciazione” o “Annunziata”, dal nome del Monastero folignate committente, dipinto dal più importante pittore di Bologna della seconda metà del ‘700, Gaetano Gandolfi (1734-1802).

Tale opera, di notevole valore artistico ed anche storico per la città di Foligno, inizialmente di formato ovale e della misura di 415 x 246 cm, nei suoi duecentoventinove anni di presenza nella nostra città, ha subito complesse vicende mutando spesso la collocazione e venendo la sua proprietà più volte trasferita da un soggetto all’altro. Molte e autorevoli fonti riferiscono della presenza in Foligno del quadro dell’”Annunziata”, dalle più datate, quali Giuseppe Bragazzi e Michele Faloci Pulignani sino ai recenti Fabio Bettoni e Bruno Marinelli.

Come detto, l’iniziativa promossa ha ottenuto l’immediato e importante sostegno da parte della Fondazione ma anche un ampio riscontro è giunto anche dal mondo dell’impresa e della società civile tramite l’adesione di più soggetti sensibili a tale progettualità.

Si auspica che la preziosa tela torni ad essere fruibile da parte dei cittadini di Foligno quanto prima entro il 2021 con la sua collocazione in un idoneo spazio a tutti facilmente accessibile.


Pandemia da Covid-19: sulla buona strada? Webinar con Massimo Galli

Giovedì 10 giugno alle 15.30 in live streaming sui canali YouTube e Facebook della Fondazione Carifol si è tenuto il webinar ‘Pandemia da Covid-19: sulla buona strada?’, con ospite Massimo Galli (Direttore Reparto Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco di Milano). L’incontro è stato moderato da Paolo Trenta (Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno) e introdotto da Umberto Nazzareno Tonti (Presidente Fondazione Carifol).

Per rivederlo: https://youtu.be/Pkufdjkrn10


Approvato il Bilancio 2020 della Fondazione Carifol

Si è chiuso con un avanzo di gestione di oltre 2,9 milioni di euro l’esercizio 2020 della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno; una performance positiva a fronte di una situazione economica complessa, caratterizzata prevalentemente dall’emergenza pandemica mondiale e dalla crisi economica che da alcuni anni ha investito i mercati internazionali, in particolare quelli finanziari. 

Il patrimonio netto dell’Ente di Palazzo Cattani ammonta adesso a oltre 92,5 milioni di euro e le erogazioni deliberate nel 2020 hanno toccato 720 mila euro, inclusi gli accantonamenti al Fondo per il volontariato.

Di rilievo anche gli accantonamenti ai Fondi per le attività di istituto che ammontano complessivamente a 3,7 milioni di euro incluso il Fondo stabilizzazione erogazioni.

Sta in queste cifre il bilancio consuntivo 2020, che confermano la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno come un ente sano, con risultati in crescita, con un patrimonio che viene tutelato e annualmente incrementato.

Ma soprattutto come un ente aperto al territorio, al fianco delle altre istituzioni, in continua tensione per concorrere allo sviluppo economico e al benessere di una comunità.

Il Bilancio 2020 è stato approvato all’unanimità dall’Organo di Indirizzo a conferma del buon lavoro svolto dall’attuale Consiglio di Amministrazione e dall’intera governance.

 

Il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, Umberto Nazzareno Tonti: “Siamo molto soddisfatti di tale risultato e di questo ringrazio tutti gli organi istituzionali della Fondazione con i quali stiamo articolando una efficace azione sia in termini di risultati finanziari, di efficaci politiche di bilancio che sul fronte dell’attività propria dell’Ente.

Naturalmente nel 2020 la Fondazione ha dovuto in gran parte dedicare il suo operato per fare fronte all’emergenza COVID-19 e per facilitare la ripartenza. Una manovra complessiva che non solo si è inserita all’interno di progettualità a valenza nazionale coordinate dall’Acri, ma che è stata indirizzata anche a potenziare alcuni servizi dell’Ospedale di Foligno, a contrastare vecchie e nuove povertà, affiancando le nostre realtà associative che operano in favore delle persone fragili; ciò senza dimenticare gli altri settori di riferimento rispetto ai quali la Fondazione ha confermato la sua attenzione nel sostenere forme di promozione e diffusione della cultura, nelle diverse espressioni e vicinanza al mondo della scuola, formazione e ricerca scientifica.”

L’impegno per il 2021 è di continuare a servire la nostra comunità con continuità e passione, assicurando un dialogo costante con il territorio per confermare l’attivazione e sviluppo di progettazioni condivise e innovative così da garantire un maggiore benessere collettivo.


'A riveder le stelle: Dante il poetà che inventò l'Italia' guarda lo webinar con Aldo Cazzullo

Il 28 maggio si è tenuto in live streaming sui canali Facebook e YouTube della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno il webinar dal titolo ‘A riveder le stelle: Dante il poeta che inventò l’Italia’, ospite il giornalista Aldo Cazzullo. Ha moderato l’evento il Prof. italo Tomassoni, con un’introduzione del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno Umberto Nazzareno Tonti.

Per rivederlo:

Pagina Facebook Fondazione Carifol: https://www.facebook.com/fondazionecarifol

YouTube Fondazione Carifol: https://youtu.be/QeSjkRn-mv8